<b>Asta Pandolfini: Le auto classiche a Firenze</b>

Asta Pandolfini: Le auto classiche a Firenze

Torna la casa d’aste Pandolfini con la sua seconda asta di auto classiche. Appuntamento per il 29 maggio ore 17.30 presso Villa la Massa, Firenze. Sarà interessante in questa occasione, valutare gli strascichi dell’intervento del Ministero dei Beni Culturali che tanto ha generato scalpore all’asta Bolaffi di settimana scorsa.

Vediamo i lotti presenti all’asta di oggi.

Aprilia Cabrio, Fiat 1100 TV da Mille Miglia e una doppietta BMW

Sono 31 i lotti messi all’incanto da Pandolfini, con proposte eclettiche.

La prima segnalazione è per una regina d’eleganza, una splendida Lancia Aprilia Cabriolet (1939) (lotto 6 – telaio 39-3750). Vettura molto bella nella sua colorazione bordeaux viene stimata tra i 150.000 e i 200.000

Altra vettura italiana, già protagonista nelle rievocazioni Mille Miglia, una splendida Fiat 1100 TV Pininfarina 1955 (lotto 18 – telaio 168695). Proposta nella sua singolare colorazione acqua marina, questa vettura, su una produzione totale di circa 700 esemplari, viene stimata anche in questo caso a 150.000-200.000.

Spostandoci fuori confini, di assoluto pregio la “doppietta” BMW all’incanto. Una splendida e singolare youngtimer e una storica cabriolet sovrana: la BMW E9 3.0 CSL “BatMobile” (lotto 21 – telaio 2275484) è una delle 167 vetture allestite da BMW come versioni alleggerite delle originali CSL originariamente pensata per le corse. Carrozzeria alleggerita e il caratteristico alettone deportante posteriore la rendono immediatamente riconoscibile. Stima 250.000-300.000. La sorella maggiore è una splendida cabrio. Una BMW 327/28 1938, (lotto 22 – telaio 74301) versione potenziata delle 327 prodotta in 569 esemplari. Stupenda cabriolet anteguerra nella sua livrea nero/panna viene stimata 250.000-300.000

Le altre: Una singolare Siata, splendida spider Jaguar e una deliziosa svedese

Tra le altre proposte, molto singolare la Siata 1500 dal 1962 (lotto 13 – telaio 108103) coupè su meccanica Fiat (quotazione 20.000-30.000 euro), veramente bellissima la Jaguar XK 140 DHC del 1961 (lotto 14 – telaio S817705), in tipico color verde inglese e interno beige (stima 85-120.000 euro) e infine una deliziosa Saab 96 con motore due tempi, originaria della Svezia e importata in Italia dalla sua proprietaria trasferitasi nel bel paese (lotto 16 – telaio 227020). Anno 1964 viene stimata a circa 10.000 euro

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *