<b>Retromobile Week – Aste d’epoca in altalena</b>

Retromobile Week – Aste d’epoca in altalena

La settimana di Retromobile a Parigi è stata contrassegnata dalle tre aste di vetture d’epoca organizzate da RM Sotheby’s, Bonhams e Artcurial. I risultati delle aste sono stati però molto diversi per le tre famose case d’asta. . Male Rm Sotheby’s (stime sbagliate?), bene Bonhams che ha puntato molto sulle prewar e bene anche Artcurial, che nonostante avesse perso il proprio top lot (Ferrari 275 P) ha portato a casa ottimi risultati.

RM Sotheby’s

Iso Griso A3/C
Iso Griso A3/C – Immagine RM Sotheby’s

Primo dei tre eventi, l’asta di RM Sotheby’s è stata sicuramente la più travagliata. Le top cars, su cui molto si era dibattuto e su cui RM Sotheby’s aveva puntato, non hanno scaldato il pubblico parigino. La bellissima Iso Grifo A3/C appartenuta al compianto Johnny Hallyday (come abbiamo ricostruito dalla storia della vettura, in verità il cantante l’ha avuta in possesso 2 anni e utilizzata pochissimo) veniva stimata davvero ottimisticamente a 2,5 – 3 milioni di euro. L’asta ha avuto come massima offerta 1,975 milioni di euro e l’offerta non è stata accettata. Un sotto stima di oltre 500.000 è davvero un valore inusuale. Stima sbagliata in casa RM Sotheby’s?

Purtroppo anche gli altri top lots non hanno trovato un acquirente, per un’asta che negli highlights è stata davvero un flop. La Ferrari 166MM Spider concorrente alla Mille Miglia e protagonista nel film The Racer con Kirk Douglas ha raggiunto un’offerta di 3,45 milioni, anche qui lontana 250.000 euro dalla stima minima. Stessa sorte per il terzo top lot, Ferrari 275 GTB Alluminio, anch’esso invenduto.

Bugatti EB 110 SS - RM Sotheby's
Bugatti EB 110 SS – RM Sotheby’s

In casa Rm Sotheby’s si possono consolare con le auto moderne e con i pochi oltre stima ottenuti. Le buone notizie vengono da Bugatti, con la Chiron all’incanto venduta per 2,950 milioni di euro e, per noi molto più interessante il nuovo record per modello della Bugatti EB 110 SS, assegnata a 1,02 milioni di euro.

Per le nostre “preferite” da evidenziare Maserati MC 12 venduta a prezzo di stima (era offerta senza riserve), Ferrari F40 a 825.000 €. La BMW 633 ex-Abba a 30.000 €, la bellissima Maserati Mistral Spyder a 650.000 €. Exploit per Lancia Delta Evoluzione II Dealers Editon, con offerta da 142.500 euro.

Bonhams

Per le aste francesi, Bonhams ha puntato molto su vetture prewar. Una scommessa che possiamo considerare vinta visto l’alto numero di lotti assegnati.

Mercedes 300 SL - Bonhams
Mercedes 300 SL – Bonhams

Le delusioni vengono principalmente dall’attesa Mercedes 300SL trasformata in SLS. Passata di mano per 550.000 euro, aveva una stima di base di 900.000. Il dubbio sul gradimento delle vetture “non originali” confermato in pieno. Sempre sotto soglia (620.000 euro) la Bugatti Type 57, racer del 1935 quasi completamente originale e la Fiat 24/32 del 1904, perfetta concorrente della London-Brighton, venduta per 620.000.

Tanta Italia per Bonhams, ma con alterni successi. Invendute le due Lancia Delta rally, (Integrale ed S4), mentre le delle due Lamborghini, solo la Countach periscopica ha cambiato proprietario, mente la bella Miura color giallo Fly non ha raggiunto un’offerta soddisfacente per il proprietario.

Per le nostre preferite, la Facel Vega ex-Tony Franciosa a 152.000  (perfettamente in stima) e il bus granturismo ex- Scuderia Ferrari, venduto a 90.000 €.

Artcurial

L’evento Artcurial era molto atteso, visti gli splendidi risultati del 2017 (73% dei lotti venduti) e l’asta non ha deluso. Doveva essere l’evento assoluto della settimana, ma l’improvviso dietrofront degli eredi Bardinot sulla Ferrari 275P ha privato l’asta del suo oggetto simbolo.

Bugatti Type 57 C Atalante - Artcurial
Bugatti Type 57 C Atalante – Artcurial

Nonostante questo, Artcurial dichiara un incredibile 86% di lotti venduti con una percentuale altissima di lotti venduti oltre soglia. Molte prewar in vendita assegnate e tante splendide vetture più moderne hanno trovato un compratore. Una splendida Bugatti Type 57 Atalante ha rappresentato il top lot con una vendita a 2,5 milioni di euro. Splendida la Maserati A6 GCS/53 da oltre 2 milioni di euro, e il nuovo record modello per Porsche 904 GTS, con un’assegnazione soprastima di 1,625 milioni di euro. E ancora Mercedes 300 SL (in condizioni originali a differenza di quella di Bonhams) a 1,1 milioni e Porsche 911 RS  2.7 a oltre 500.000 euro.

Più in generale, forse per il “giocare in casa”, proprio l’apprezzamento dei compratori è stato maggiore.

Maserati A6G/2000 - Artcurial
Maserati A6G/2000 – Artcurial

Aste vivaci per la Mustang Cabrio ex-Henry Ford II (160.000 €), Maserati Mistral 3.7 Coupé (150.000 €) e la Iso Grifo GL arancione (260.000 €). Invenduta invece la splendida Maserati A6G/2000 berlinetta Allemano/Zagato (stimata a 2 milioni) e la Porsche 962 (stimata 1,3 milioni). Stupisce inoltre che le tante Citroen DS decapottable by Chapron (addirittura 3 all’asta, provenienti dalla collezione Reinders) non abbiano trovato un compratore. In questo caso i buyers si sono fatti spaventare dai 300.000-500.000 euro di stima.

 

 

 

 

 

<b>Retromobile Week – Asta Bonhams</b>

Retromobile Week – Asta Bonhams

All’asta di oggi (8 febbraio ore 14.00) per la settimana di Retromobile a Parigi, Bonhams propone una particolare selezione di auto incentrata su vetture prewar.

Equilibrio

Mercedes 300 SL - Bonhams
Mercedes 300 SL – Bonhams

A Parigi, l’asta di Bonhams prevede molte vetture di interesse ma anche l’assenza di una vera star. Tra le auto di particolare interesse una Mercedes 300SL Roadster 1953 trasformata con specifiche SLS e vincitrice della Carrera Panamerica 1997 per la sua classe (telaio 1980427500220 – lotto 367) con una stima di vendita di 900.000-1,2 milioni di euro.

Nella vasta gamma di vetture prewar, un posto d’onore vanta la Bugatti Type 57 (telaio 57264 – lotto 309), vettura dalla lunga storia sportiva e considerando l’anzianità, straordinariamente originale. Per alcune componenti, sostituite per usura, il venditore ha conservato le parti originali. Testimone eccellente della sua epoca. Tornando ancora indietro nel tempo, eccezionale la Fiat 24/32 del 1904 (telaio 745 – lotto 307). Consegnata originariamente negli USA è qui presente all’asta in splendide condizioni e con una lunghissima documentazione. Stimati 750.000-950.000 euro

 

Italiane da rally, una bella coppia di Lamborghini e un bus turistico

Lancia Delta S4 - Bonhams
Lancia Delta S4 – Bonhams

Sfogliando il catalogo in cerca di vere curiosità, ci imbattiamo in una sequenza di 4 lotti con due fiat 124 (lotti 407409) rispettivamente in versione stradale e preparata gruppo 4 e due stupende Lancia Delta. Un’Integrale 8V gruppo A 1998 in livrea Martini (telaio 00425550 – lotto 408) e una fantastica Delta S4 Gruppo B  1986 (telaio  0051 – Lotto 410 ) anch’essa in livrea Martini, appartenuta al team Lancia Martini, ma utilizzata solo come auto di ricognizione. Stima 580.000-780.000 euro.

Favolose le due lamborghini dei lotti 366-368, accomunate dallo stesso motore. Una Countach LP 400 Periscopica 1974 (telaio LP400 112 0016 – lotto 366) stimata 600.000 – 800.000 euro, veramente stupenda nel suo colore rosso e una altrettanto eccezionale Miura P400 S Coupé 1968 (telaio 3474 – lotto 368), ex-museo Schlumpf nel classico giallo Fly, con una stima di 1,2-1,4 milioni di euro.

Renault R4 4x4 - Bonhams
Renault R4 4×4 – Bonhams

Per le francesi, una singolare Renault R4 Sinpar 4×4 (telaio VF111280000550039 – lotto 396) della Gendarmeria francese (reparti d’alta montagna) venduta con tanto di lampeggiante blu con stima 25.000-35.000 euro, una bellissima Citroen DS decappottabile 1967 Chapron (telaio 4600 099 – lotto 360)  stimata 180.000-220.000 e per finire, una delle nostre favorite di sempre: Facel Vega HK 500 Coupé 1958 (telaio HK6-A6 – lotto 363). Era l’auto delle celebrità e questo modello in particolare, il sesto prodotto, è stato di proprietà dell’attore Tony Franciosa. Esiste una famosa foto che ritrae Franciosa con Ava Gardner con sullo sfondo proprio questa Facel Vega. Stima 120.000-180.000 euro

Iveco ex- Scuderia Ferrari
Iveco ex- Scuderia Ferrari

L’oggetto più strano di tutta l’asta è però un Bus Turistico. Un Iveco Domino ex- Scuderia Ferrari, utilizzato dal 2001 al 2005, trasformato in seguito in motorhome di lusso. Stimati 125.000-150.000 euro

 

 

<b>Retromobile Paris tra Karl Abarth e compleanni illustri</b>

Retromobile Paris tra Karl Abarth e compleanni illustri

Neanche il tempo di riprendersi dal weekend di Automotoretrò che siamo già nel pieno di uno dei principali eventi europei per l’auto classica. Retromobìle – Parigi.

Il grande salone francese apre le porte domani, 7 febbraio, con un gran numero di eventi da non perdere che culmineranno nella asta di vetture curata da Artcurial (su cui faremo un focus a parte).

Abarth 2000 SE 010
Abarth 2000 SE 010

Evento molto atteso al salone, l’omaggio al lavoro di Karl Abarth. Per festeggiare il preparatore austriaco verranno esposti molti pezzi pregiati della collezione di Engelbert Möll, collezionista svizzero proprietario di oltre 30 pezzi pregiati tra cui Fiat-Abarth 1000 TCR Radiale, la 750 Bialbero Record Monza carrozzata Zagato e la 2000 Sport SE010.

Grande risalto ai compleanni di 2CV e Mehari (rispettivamente 70 e 50 anni). Citroen farà le cose in grande stile con l’esposizione del prototipo TPV  (1939) antesignano della 2CV uscita nel 1948 e uno stand allestito come una scatola di montaggio per bimbi in cui tutte le parti della 2CV sono smontate su un piano.

Renault Type A 1898 - Retromobile 2013
Renault Type A 1898 – Retromobile 2013

Renault festeggia i 120 anni del marchio con l’esposizione di ben 20 vetture che ripercorrono la storia del marchio dal primo modello Type A 1898 (spesso presente a Retromobìle) alla 4CV del 1947, alle più recenti Espace e Twingo.

Evento da non perdere

Retromobìle 2018 – Parc des expositions de la Porte de Versailles – Place de la Porte de Versailles 75015 Parigi

7-11 Febbraio – Ingresso 20 € (in prevendita 18 €)