Ferrari F40. In fiamme a Monaco

Ferrari F40. In fiamme a Monaco

Nuovo episodio con protagonista la favolosa Ferrari F40. Sulle strade del Principato di Monaco la prestigiosa vettura del Cavallino è arsa in pochi minuti.

Nessun ferito, migliaia di euro di danni 

La coppia a bordo della vettura è riuscita a uscire senza danni dalla vettura. Le fiamme, sprigionate dal motore hanno bruciato completamente il posteriore e tutto l’abitacolo, in una scena, per la verità, già vista in altre occasioni

Il punto debole e i costi di manutenzione

Le possibili cause di un disastro del genere sono molteplici, ma uno dei punti deboli, in grado di innescare simili situazioni sulla F40 è indubbiamente il serbatoio.

Coppia di serbatoi benzina F40 - Foto da Anibis Ch
Coppia di serbatoi benzina F40 (120 litri in totale) – Foto da Anibis Ch

La supercar rossa utilizza dei sofisticati serbatoi in resina plastica realizzati con tecnologie aeronautiche dalla Sekur (gruppo Pirelli) che richiedono regolare controllo e sostituzione con una cadenza almeno decennale.

Il costo per tale operazione supera i 20.000 euro e fa parte dei notevoli costi di manutenzione necessari per tenere in efficienza (e garantire l’esistenza stessa) di una vettura che ha quotazioni che superano tranquillamente il milione di Euro. Da notare che le F40 prodotte per gli USA, per motivi di omologazione, utilizzano dei più canonici serbatoio in alluminio.

Non il primo caso

Sono ormai molteplici i casi di F40 in fiamme. Il ricordo più fresco è quello del raduno ferrari nell’entroterra di Albenga con la F40 ridotta in cenere letteralmente in cenere nel 2017

Ferrari F40 in cenere - Raduno Albenga 2017
Ferrari F40 in cenere – Raduno Albenga 2017

e le foto della F40 Inglese distrutta dalle fiamme nel 2016, apparsa sul forum Ferrari chat.

Ferrari F40 - L'auto "inglese" in fiamme nel 2016
Ferrari F40 – L’auto “inglese” in fiamme nel 2016

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *