DAF 600

DAF 600

Variatore: è un tipo di trasmissione, montato principalmente su minimoto e su scooter e che sostituisce il cambio meccanico a marce.

Ci sono auto non molto conosciute ma che hanno fatto la storia per le loro innovazioni, con idee e tecnica che usiamo tutt’oggi. Una di queste è la DAF 600.

Le origini

DAF è un marchio famoso principalmente per i propri mezzi da trasporto pesante e nasce come azienda in Olanda, nel 1928, dal talento di Hub Van Doorne e di suo fratello Wim. Questi inizialmente lavorarono per l’ingegneria navale, sfruttando la vicinanza della loro città natale con il grande porto di Eindoven. La crisi del 29 ebbe forti ripercussioni sul lavoro del porto, ragione per cui i fratelli Van Doorne decisero di concentrarsi su altre attività, specializzandosi nella produzione di rimorchi e semirimorchi. Era un ambito interessante perchè comunque c’era un gran traffico di merci su ruote da e per il porto ed Eindoven era la patria della Philips e di moltissimi birrifici, che erano i principali clienti dei fratelli Van Doorne.

Nasce la DAF

Logo DAFConsiderando che Hub Van Doorne non aveva studi di ingegneria specifici avendo completato bene o male la seconda superiore (10th grade nella scuola olandese), ci colpisce la quantità di innovazioni che la sua Van Doorne’s AanhangwagenFabriek (abbreviata in seguito in DAF) è riuscita a proporre. In primo luogo, l’attacco/sgancio rapido dei semirimorchi alle motrici è idea di Hub Van Doorne (1936). E sempre di Van Doorne è la prima motrice stradale per la movimentazione dei container dai treni merci. In pratica avevano inventato un mezzo che permetteva, senza l’utilizzo di una gru, lo scaricamento e caricamento dei container sui treni. Una rivoluzione!

La produzione di mezzi da trasporto fu una conseguenza diretta dell’espansione dell’azienda. L’arrivo della guerra interruppe il processo di sviluppo e presentazione dei mezzi, che però furono pronti per essere introdotti una volta concluso il conflitto bellico.

E fu un tempismo straordinario in quanto al termine delle distruzioni della guerra vi era una grandissima richiesta di mezzi da trasporto pesante. DAF presenta il primo camion nel 1949. E’ un successo che proseguirà fino al giorno d’oggi, in cui DAF è ancora leader nella produzione di motrici e camion.

Le automobili

Prototipo della DAF 600
Prototipo della DAF 600

Nel 1955 DAF decide di studiare la produzione di automobili. Il mercato dei mezzi pesanti era florido e questo dava mezzi economici sufficineti per entrare nel mondo della produzione automobilistica.

Forte della sua tradizionionale propensione all’innovazione, DAF voleva creare qualcosa di importante e unico per certi aspetti. Già nel 1956 alcuni esemplari di preproduzione vengono sottoposti a un gruppo di possibili acquirenti dando la possibilità di fare un confronto diretto tra la nuova DAF e le rivali del tempo, tra cui il Maggiolino VW e la Fiat 600.

DAF 600

Daf 600 De Luxe 1959
Daf 600 De Luxe – 1959
Immagine di FaceMePLS

Nasce così la DAF 600, presentata al pubblico il 7 febbraio 1958 alla fiera AutoRAI di Amsterdam. La macchina è lunga 3,6 metri e viene proposta in 2 versioni, base e Luxe. Durante la fiera vengono preordinate 4000 auto, che saranno consegnate a partire dal 1959.

La particolarità della DAF 600 non è nel motore (2 cilindri boxer 600cc, 22CV, potenza similare a quella di una Fiat 500) ma nella trasmissione. Le persone entrando nella DAF 600 venivano spiazzate dall’assenza del pedale della frizione. La trasmissione utilizzata dalla piccola DAF si chiamava variomatic. La DAF era la prima macchina che per avanzare non richiedeva la selezione delle marce, utilizzando un sistema a variazione continua dei rapporti (il sistema alla base dei cambi CVT attuali).

DAF ce l’aveva fatta ancora, introducendo qualcosa di rivoluzionario. E non solo perchè il variatore, nelle sue molteplici forme è diventato un’idea di massa, ancora oggi utilizzata per esempio nella quasi totalità degli scooter prodotti nel mondo. Questa piccola vettura, e il suo cambio a vaziazione continua, senza marce ne tanto meno frizione e cambio ha aiutato centinaia di migliaia di persone affette da disabilità (in particolar modo reduci di guerra e malati di poliomielite) a poter guidare un’automobile migliorandone le prospettive di vita. E’ stata un’invezione a fortissimo impatto sociale.

La DAF 600 uscì di produzione nel 1963, sostituita dalle seguenti DAF 33,44,55 e 66.

Daf 66. All'acquisizione da parte di Volvo, la vettura venne rimarcata come Volvo 66 senza nessun'altra modifica Di AlfvanBeem - Opera propria, CC0, Collegamento
Daf 66 – 1975

Nel 1972 Volvo acquisisce la maggioranza del pacchetto azionario di DAF. Volvo prosegue la produzione della DAF 66 (rimarcata Volvo 66) lasciandola praticamente inalterata e mantenendo il consueto sistema Variomatic.

Si conclude così l’era della DAF automobili dopo 767.383 autovetture prodotte. La sua storia finiva allora, ma ancora oggi, un po’ di quelle DAF del passato ci accompagna praticamente tutti i giorni, nelle nostre auto CVT e soprattutto nei nostri scooter.

 

 


Dati:
Modello: Daf 600
Periodo di produzione: 1958-1963
Motore: 2 cilindri Boxer – Cambio Variomatic
Potenza: 22CV
Unità prodotte: 30500
Valore stimato: 3.500 € (da Ruoteclassiche)

Fonti:
Wikipedia
Popular Science 1959
Daf Museum
A DUTCH TREAT…a tale of DAF cars & trucks