Aste Bolaffi: Il Marzo delle auto classiche

Aste Bolaffi: Il Marzo delle auto classiche

Aste Bolaffi  si ripropone come capofila delle aste di auto classiche italiane, proponendo il suo secondo incanto del 2021.

Anche in questo caso, visto che la pandemia Covid non è ancora stata sconfitta, si tratta di un’asta online con banditore dal vivo e utenti collegati. Una modalità in cui Aste Bolaffi si sta affinando, dimostrando grande dinamicità nel sopperire all’impossibilità di realizzare aste in presenza.

Inoltre, per l’occasione, ho avuto la possibilità di confrontarmi con Marco Simeone, Car Specialist per Bolaffi, che ha illustrato al meglio le vetture offerte dal catalogo d’asta.

Il gruppo di vetture è molto variegato e a mio avviso ben calibrato sia sullo stato del paese che sul momento del mercato delle classiche

Top Lot: la riscoperta delle “dimenticate” con GTC e 308GT4

Il titolo qui sopra descrive due delle proposte dell’asta Bolaffi che strizzano l’occhio alla rivalutazione sia storica che economica di modelli forse non particolarmente fortunati nella loro vita commerciale, ma dal denso significato tecnico e stilistico.

Asta Bolaffi - Lotto 49 - Alfa Romeo GTC
Asta Bolaffi – Lotto 49 – Alfa Romeo GTC

La prima delle “top” è certamente l’Alfa Romeo Giulia GTC (lotto 49 – telaio AR755420), vettura che nella semplice realizzazione estetica di Bertone (un vero e netto taglio del tetto), sembrava poter regalare un successo simile alla sorella coperta. L’operazione si rivelò un insuccesso, dovuto principalmente all’alto costo di acquisto e alla contemporanea assunzione a mito del Duetto.

Finalmente la “scoperta” di Arese comincia ad avere il credito che merita, e unito alla rarità del mezzo (prodotto per un solo anno e in meno di 1000 pezzi) vede il suo interesse e il valore in costante salita. L’auto in asta è una piccola globetrotter immatricolata in Belgio, quindi transitata in Spagna e arrivata in seguito in Italia. Qualche concessione all’originalità da parte dei precedenti proprietari non inficiano la bellezza di una vettura, stimata tra 60.000 e 75.000 euro.

Asta Bolaffi - Lotto 47 - Ferrari 308GT4
Asta Bolaffi – Lotto 47 – Ferrari 308GT4

La seconda “dimenticata” in asta è quella che spesso veniva definita “l’altra Ferrari”. La 308GT4 disegnata da Gandini, per anni dimenticata proprio per la sua natura non-Pininfarina, ha avuto negli ultimi anni un ritrovato interesse. Vettura interessante (lotto 47  – telaio 12188) che si presenta in ottime condizioni con un bel color argento. Stima da 55.000 a 60.000 euro.

Asta Bolaffi - Lotto 48 - Porsche 911 3.2
Asta Bolaffi – Lotto 48 – Porsche 911 3.2

A chiudere la tripletta dei top lot, una Porsche 911 3.2 Carrera Coupé (lotto 48 – telaio WPOZZZ91ZGS102922). Splendida e non scontata in questo caso, vista la colorazione Verde scuro metallizzato e i cerchi, i famosi “telephone dial” visti anche su 928 e 944.

Topolino a 6 ruote e il cinema Lancia

Come nell’asta dello scorso Ottobre, Bolaffi propone una serie di veicoli commerciali, riassumibili sotto al claim de “le auto che hanno ricostruito l’Italia”.

Asta Bolaffi - lotto 16 - Lancia Ardea 800 Furgone
Asta Bolaffi – lotto 16 – Lancia Ardea 800 Furgone

Mentre 2 delle vetture proposte, l’Ardea furgonata (lotto 16 – telaio 2604) e il furgoncino Fiat Balilla 508 (lotto 21 – telaio 508-020332) facevano parte delle vetture già presenti alla precedente asta e hanno meritato la riproposizione in virtù della rarità e dell’interessante stima di vendita, sono due le eccezionali proposte in asta, che rappresentano davvero vetture singolari.

Asta Bolaffi - Lotto 22 - Fiat 500 C Ollearo
Asta Bolaffi – Lotto 22 – Fiat 500 C Ollearo

La Fiat 500 C Ollearo è un’interessantissima versione camioncino realizzata dalla Carrozzeria Ollearo di Torino. Queste vetture, prodotte su base Topolino erano autorizzate da Fiat e questo modello (lotto 22 -telaio 193004), veramente unico e in condizioni strepitose, faceva parte di una collezione privata. Il meticoloso restauro realizzato dall’allora proprietario negli anni 80 gli ha donato il bellissimo cassone in legno (precedentemente era in lamiera) comunque conforme agli adattamenti realizzati da Ollearo.

Asta Bolaffi - Lotto 22 - Fiat 500 C Ollearo
Asta Bolaffi – Lotto 22 – Fiat 500 C Ollearo

Curioso il fatto che questo furgoncino a tre assi non stato sia registrato come veicolo storico per poter mantenere la sua portata commerciale.

Asta Bolaffi - Lotto 44 - Lancia Jolly Cinema
Asta Bolaffi – Lotto 44 – Lancia Jolly Cinema

Altro mezzo eccezionale, forse quello storicamente più interessante di tutta l’asta, è il furgone Lancia Jolly allestito a cinema mobile (lotto 44 – telaio 3351).

Asta Bolaffi - Lotto 44 - Lancia Jolly Cinema- Interno
Asta Bolaffi – Lotto 44 – Lancia Jolly Cinema- Interno

Lo sguardo all’interno del mezzo è un vero viaggio nel tempo con il sistema di proiezione ancora funzionate all’interno del Jolly, che ha la parte posteriore del tetto apribile per poter estrarre il sistema meccanico del proiettore. Mezzo eccezionale per storicità e originalità. Sono molto curioso di vedere quali offerte potrà spuntare.

Off-roader in evidenza

Sono ben 7 le offroader presenti in quest’asta. E’ un filone inaspettato per un’asta di storiche, soprattuto in Italia. In questo Bolaffi si mostra impegnata a coprire una nicchia di acquirenti molto vasta visto che le proposte spaziano in dimensione, dai 2,8 metri del Ferver Ranger fino ai 5.6 metri del GMC Suburban.

Asta Bolaffi - Lotto 14 - Ferves Ranger 4x4
Asta Bolaffi – Lotto 14 – Ferves Ranger 4×4

In questo senso, per le vetture di ridotte dimensioni, al classico Ferves Ranger (lotto 14 –  telaio 0760) sostanzialmente immancabile in ogni asta recente (qui in versione 4×4) si affianca il Fiat 500 Scoiattolo (lotto 15 – telaio 1725307/0049) interpretazione di spiaggina realizzata in circa 200 esemplari dalla Carrozzeria Arrigo Perini di Arco.

Asta Bolaffi - Lotto 15 - Fiat 500 Scoiattolo
Asta Bolaffi – Lotto 15 – Fiat 500 Scoiattolo

Diametralmente opposta invece l’offerta dei lotti 39 e 40. Uno splendido Jeep Grand Wagoneer 5.9 V8 (1988) mezzo quasi immortale della cultura Americana con le sue splendide modanature in teak.

Asta Bolaffi - Lotto 40 - Jeep Gran Wagoneer
Asta Bolaffi – Lotto 40 – Jeep Gran Wagoneer

Se la Jeep non vi pare abbastanza, in asta anche l’immenso GMC Suburban 7.4 V8 (lotto 39 – telaio IGKGV26K9MF509547). Definirlo è davvero difficile, coi i suoi 5.6 metri di lunghezza, i 9 posti su 3 file e l’infinità di gadget elettronici che incorpora. Optional sconosciuti anche a vetture di alto pregio, per un’auto che voleva fornire il massimo del confort all’Americana.

Asta Bolaffi - Lotto 13 - Land Rover Defender 88 III
Asta Bolaffi – Lotto 13 – Land Rover Defender 88 III

Tra questi 2 mondi così diversi, si ricava il suo spazio l’immortale Defender, proposto qui in 3 versioni molto diverse. Un 88 III Serie (lotto 13 – telaio 92401669A) con un bellissimo allestimento da offroader, un Defender 90 (lotto 42 – telaio SALLDVB88YA197565) ex-Carabinieri, oggetto di un restomod in stile Heritage Edition veramente ben fatto.

Infine un Defender 90 ex-esercito (lotto 43 telaio SALLDVB68WA153421) su cui è stato eseguito un lavoro di restauro radicale con rielaborazione interni, infotainment 2DIN, telecamere, oltre a una serie di add-on per l’offroad. Sicuramente non un mezzo da puristi del Defender, ma un veicolo interessante che non passa sicuramente inosservato anche sulle strade di oggi.

Barn-find e curiosità

Un rapido sguardo alle “barn-find” in asta, definite in maniera intelligente da Marco Simeone (car specialist per Bolaffi), un “acquisto a rate”.

Asta Bolaffi - Lotto 27 - Simca-Talbot Sunbeam Lotus
Asta Bolaffi – Lotto 27 – Simca-Talbot Sunbeam Lotus

Protagoniste di questa sezione, 3 vetture con 3 storie e spiriti diversi. Lotto 27  – telaio T4DCYBL416499 per la “sleeper” Simca Talbot Sunbeam Lotus, una vettura molto nota agli appassionati di rally che sotto le spoglie di una dimessa hatchback nasconde il potente propulsore 6 cilindri 2.2 realizzato in collaborazione con Lotus.

Vettura interessante, apprezzata in varie manifestazioni motoristiche che necessita di una bella rinfrescata. Stima di vendita 10.000-15.000 euro.

Asta Bolaffi - Lotto 38 - Fiat Dino Coupé
Asta Bolaffi – Lotto 38 – Fiat Dino Coupé

Sempre per le “rateizzazioni”, veramente bella la Fiat Dino 2000 Coupé (lotto 38 – telaio 1401) presente in asta. Un progetto di restauro non completato (con alcuni pezzi mancanti) che potrà far la fortuna di un appassionato di restauro. Per chiudere una BMW 2002 Tii, in condizioni “as is”, con il suo bel 4 cilindri 2 litri con iniezione meccanica.

Tutte e 3 queste vetture sono proposte senza prezzo di riserva.

Le altre: 500 per tutti i gusti e youngtimer

Molto nutrita la proposta di Fiat 500, tra vetture no reserve (lotti 1 e 2) e una carinissima Fiat 500 D Spyder (lotto 18 – telaio 590089), realizzazione scoperta (e omologata) del cinquino che offre le sensazioni di una Jolly senza la pretesa di esserlo. Interessante per gli amanti del genere.

Asta Bolaffi - Lotto 18 - Fiat 500 Spyder
Asta Bolaffi – Lotto 18 – Fiat 500 Spyder

Molto nutrita la pattuglia di youngtimers che spazia tra Fiat 500 Limited edition “Registro Italiano” e Mini John Cooper Works (per le recentissime) fino a Alfa Romeo GTV 916 per chiudere con l’estrema top class Mercedes 600 SEL V12.

Asta Bolaffi - Lotto 41 - Go-Kart - AC Cobra
Asta Bolaffi – Lotto 41 – Go-Kart – AC Cobra

Due le curiosità per chiudere. Una scocca in alluminio per Ferrari 250 GTL (lotto 46) e un incredibile go-kart “vestito” (lotto 41), una Harrington Specialist Vehicles con motore 110cc e carrozzeria di una AC Cobra (con tanto di livrea a strisce bianche). Un vero giocattolo…per adulti.

Dove e quando

L’asta si svolgerà il 25 Marzo a partire dalle ore 16 in modalità online su www.astebolaffi.it. Potete trovare il catalogo in formato pdf qui

Buona asta a tutti

Ferves Ranger

This car has been the protagonist of one of the biggest auction surprise of the recent years.
The Ferves Ranger is a patchwork tiny offroader created using the Fiat 500 engine placed on a custom chassis.

Ferves Ranger - © Ciclootto.it
Ferves Ranger – © Ciclootto.it

Most of the cars’ parts come from Fiat production, including the Fiat 600, 850 and Autobianchi Primula. One of these tiny vehicle has been auctioned by @rmsothebys in Monterey California in 2019 and it seems that two gentlemans started to bid against each other to get it.
Maybe it was only a joke for the two guys or they has been misleaded by the name “Ferrari”: Ferves Is an acronym of Ferrari Veicoli Speciali, a tiny company created by Engineer Carlo Ferrari that clearly has no link with the “Commendatore”.
Anyway, the auction ended up with an incredible assignment at $196,000!!!
From that day, EVERY SINGLE classic car fair here in Italy featured one of these offroader, with people trying to replicate that result! Despite the US auction and the tiny production numbers, these cars are usually sold at around 20.000 €😉

Results – 24.01.2021

01 – @_redtrade_
02 – @1fratanti
03 – @armando.baiano
04 – @4viertakt
05 – @salvador.lopez.vg82
06 – @dadotenny84
07 – @yann_jules
08 – @random_cars_photos
09 – @kammax66
10 – @10marcomakaus
11 – @curvinmotors
12 – @the_automobile_fanatic
13 – @gabotosi
14 – @kerb_parked
15 – @carsoftheweezenhof
16 – @eadwigge
17 – @francesco.menicgetti
18 – @ro.casp
19 – @parkedinmallorca
20 – @pablorivas6588
21 – @vertigo_garage_24
22 – @guti_classics
23 – @gserlupi
24 – @ginoalfetta
25 – @parked_in_sydney
26 – @scuderiapalermo
27 – @teilix
28 – @mazdacenter
29 – @remichanics
30 – @vricantonio
31 – @piemonte_in_opel
32 – @itsrafworld
33 – @stefano_sco.64
34 – @andrea_x91
35 – @fjp.2020
36 – @ffornaciari
37 – @v.lamantia_theonlyone
38 – @claudio__haflinger_2210

 

<b>Auto e Moto d’Epoca – Padova</b>

Auto e Moto d’Epoca – Padova

Oltre 130.000 visitatori

Un altro anno di crescita per Auto e Moto d’Epoca a Padova che si conferma, alla 36 esima edizione come una delle fiere polarizzanti del motorismo storico Italiano e europeo.

Le novità

Lancia 037 Olio Fiat Scuderia Grifone - Girardo & C
Lancia 037 Olio Fiat Scuderia Grifone – Girardo & C

Tra le solite polemiche sul caro biglietti (45 euro il giovedi’, giornata per gli addetti ai lavori e per gli acquirenti) e sui costi delle vetture, al solito denunciati come troppo alti, la fiera mostra invece i muscoli con una rinnovata presenza, soprattutto straniera, di espositori e acquirenti.

Molto importante la new entry di Girardo & c. che qui a Padova ha portato una bellissima Lancia 037 nella mitica livrea Olio Fiat del Team Grifone, insieme al mezzo assistenza, una Fiat 131 con gli stessi colori, oltre ad una spettacolare Alfa Romeo Tipo 33 TT 2, l’ultima Alfa ad aver corso la 24 ore di Le Mans.

Maserati 4 CLT Ex-Fangio
Maserati 4 CLT Ex-Fangio

Non da meno gli altri espositori tra cui segnalo in particolare lo stand di Hodlmayr, dealear Austriaco, che dopo aver portato lo scorso anno una Siata Coupé e una eccellente Iso Grifo, quest’anno ha esposto alcune splendide Maserati tra cui una 4CLT, racer pilotata da Juan Manuel Fangio.

La mostra Ferrari

Ferrari 166 MM Ex-Agnelli - Esposizione "le Rosse in abito da corsa"
Ferrari 166 MM Ex-Agnelli – Esposizione “le Rosse in abito da corsa”

Molto bella la mostra di barchette Ferrari, con pezzi unici come la Ferrari 166 MM ex Gianni Agnelli, anche se l’esposizione, curata da Aci Storico è stata meno emozionale di quanto ci si potesse aspettare.

Non so spiegare le sensazioni, ma sarà stato l’allestimento o le luci, ma speravo di esserne coinvolto in maniera maggiore. Sensazioni comunque che devono lasciar spazio all’obiettività. Le barchette Ferrari esposte erano un vero sogno.

Asta Finarte

Molta attesa per l’asta Finarte in cui, nell’anteprima, avevamo evidenziato le 3 regine.

La vettura più preziosa, l’Alfa Romeo 6C 2500 Cabriolet Pininfarina è stata assegnata per oltre 600.000 euro, mentre è uscita invenduta la “barn-find” la Maserati 3500 GT ex-Fangio che secondo Finarte avrebbe potuto spuntare 400.000 euro. Un modello identico e restaurato senza il blasonato ex-possessore era in asta con una stima di ben 100.000 euro inferiore: il potere del pedigree non ha funzionato.

Invenduta anche la nostra preferita, la Cisitalia 202 SC Cabriolet.

La curiosa presenza del Ferves-Ranger e l’egemonia straniera

Uno degli innumerevoli Ferves Ranger in vendita
Uno degli innumerevoli Ferves Ranger in vendita

Difficile fare una liste delle vetture più interessanti, che comunque trovate nella gallery qui sotto. Molto belle alcune realizzazioni su base Fiat, ricordo di un passato forse troppo lontano dei maestri carrozzieri italiani.

Molto curioso il fiorire di vetture Ferves Ranger in vendita. La motivazione? Sicuramente l’exploit di Pebble Beach dove uno dei piccoli fuoristrada/spiaggina derivati dalla Fiat 500 aveva spuntato quasi 200.000 dollari. Una voglia di emulazione che non credo abbia fornito i risultati sperati.

La sensazione è che comunque, la vera qualità nelle vetture esposte e in vendita sia venuta in gran parte dai vendor stranieri. Molte, moltissime, com’è giusto che sia, le Alfa Romeo e Fiat in vendita.

Vantaggio per la buona possibilità di scelta per chi aveva puntato sui classici italiani, un po’ meno per la varietà dell’esposizione comunque straordinaria per la quantità di auto presenti.

Le proposte dei club: un’eccellenza italiana

Alfa Romeo Giulietta SZ Zagato - Stand VCC Padova
Alfa Romeo Giulietta SZ Zagato – Stand VCC Padova

In tutto questo si distinguono invece le esposizioni dei Club, con alcune selezioni di vetture (in particolar modo quella del Veteran Club Padova che onorava Zagato) che si distinguevano per la splendida presenza di one-off e vetture di alto rango.

Buona la presenza delle case ufficiali, con l’esordio fragoroso di Seat, che curiosamente ha festeggiato l’Ibiza ma pare essersi scordato completamente di tutto l’heritage precedente legato a Fiat.

In ogni caso, al solito, un grazie a Auto e Moto d’Epoca e un arrivederci al prossimo anno con la nostra, necessariamente parziale visto il numero di auto presenti, fotogallery

« 1 di 2 »