Firenze: Motori sotto le stelle

Firenze: Motori sotto le stelle

In questi giorni post-covid, anche un piccolo ritrovo può fare notizia.

E’ il caso de “Motori sotto le stelle”, iniziativa dei commercianti del centro di Firenze per ricreare una situazione di festa in una città orfana delle brulicanti folle di turisti da tutto il mondo.

Fiat 124 Sport Spider - Motori Sotto le Stelle - Firenze, 10 Luglio 2020
Fiat 124 Sport Spider – Motori Sotto le Stelle – Firenze, 10 Luglio 2020

Asse Italia-Inghilterra

Una micro selezione di auto, organizzata dal Club Montalbano Auto Storiche tutta giocata sull’asse Italia Inghilterra, con Fiat Topolino e 124 da una parte e spider Inglesi dall’altra con MG A e TA, Austin Healey 100 e 3000 e una sempreverde Morgan.

MGA 1500 - Motori Sotto le Stelle - Firenze, 10 Luglio 2020
MGA 1500 – Motori Sotto le Stelle – Firenze, 10 Luglio 2020

Riscaldamento per il futuro

Triumph TR4A - - Motori Sotto le Stelle - Firenze, 10 Luglio 2020
Triumph TR4A – – Motori Sotto le Stelle – Firenze, 10 Luglio 2020

Per Ciclo Otto è stato il ritorno agli scatti dinamici, in attesa dei grandi eventi da qui alla fine dell’anno, con Mille Miglia e Gran Premio Nuvolari in prima linea.

Ordina per
« 1 di 3 »
<b>Raduno Mini Owners Club a Firenze</b>

Raduno Mini Owners Club a Firenze

Ammissione di colpa. Delle Mini e della loro lunga e gloriosa storia so molto poco. Era quindi una buona occasione, quella di Firenze per farsi un po’ di cultura, almeno visiva, delle varie incarnazioni della immortale vettura ideata da Alec Issigonis filmando le vetture del Mini Owners Club Granducato, in esposizione a Firenze per il 13esimo Meeting di Firenze.

Ancora Piazzale Michelangelo

In queste ultime settimane, Piazzale Michelangelo a Firenze è diventato il fulcro dell’auto storica fiorentina. Dopo la Firenze-Fiesole di qualche settimana fa il Mini Owners Club Granducato ha scelto la “terrazza” di Firenze per una delle tappe del 13° Raduno Mini Firenze e Mugello. Scelta felice che ha permesso di avere una bella cornice di pubblico ad ammirare le vetture esposte.

Orientarsi e distinguere

Innocenti Mini Cooper 1300 - 1974. Mini Owner Meeting . Piazzale Michelangelo - 7 Aprile 2019
Innocenti Mini Cooper 1300 – 1974

In verità il primo ostacolo del profano è quello di distinguere le varie versioni di un’auto unica e per questo motivo essenzialmente immutata nel tempo. Stesso problema che riscontro, individuandole principalmente dai loghi sul cofano, partendo dalle versioni Innocenti, le Austin, BMC, British Leyland. La bellezza di tutto ciò e che la Mini, per questa sua natura sempre uguale ma sempre diversa, si presta a molteplici personalizzazioni e interventi, tali da renderla una vettura unica nel suo genere.

E alla fine, poco importa che Firenze fosse sotto una cappa di cielo grigio e che le piccole inglesi abbiano fatto una bella doccia d’acqua proprio nella sessione di parcheggio e esposizione. D’altra parte sono “inglesi”, a queste cose sono abituate.

Ecco la nostra breve fotogallery delle splendide Mini

« 1 di 2 »

 

 

<b>Le bellezze della Firenze-Fiesole 2019</b>

Le bellezze della Firenze-Fiesole 2019

 

Ormai da anni inizio della stagione delle rievocazioni storiche, il classico appuntamento della Firenze-Fiesole organizzata dalla Scuderia Clemente Biondetti.

Partenza dalla Terrazza di Firenze

Fiat 1100 - Firenze-Fiesole
Fiat 1100/103 alla partenza da Piazzale Michelangelo

Consolidata la partenza da Pizzale Michelangelo, quest’anno le vetture hanno seguito una percorso cittadino attraverso Porta Romana, scendendo dal piazzale attraversando il centro cittadino fino all’arrivo in Piazza Edison per l’avvio della parata.

Cosa aveva da offrire quest’anno la Firenze-Fiesole? Molto, come sempre, visto il blasone della Scuderia con un’osptite d’eccezione: la Norma M20 guidata da Simone Faggioli alla Pikes Peak.

Per le auto storiche invece, tante splendide auto, per la gioia del pubblico che anche quest’anno ha avuto una doppia opportunità di ammirarle, al “piazzale” e nella parata di Piazza Mino da Fiesole.

 

Le nostre preferite

Stanguellini Formula Junior 1960
Stanguellini Formula Junior 1960

In primo piano le due racer che hanno fatto da apripista al plotone delle vetture in partenza dal Piazzale. La Maserati Cooper F1 1959 e la spettacolare Stanguellini Formula Junior 1960, splendide nelle rispettive livree rosse, hanno fornito uno spettacolare spaccato di una stagione motoristica in cui coraggio e passione erano gli strumenti primari del successo in pista.

Tornando a vetture più stradali, splendide le Jaguar, capeggiate da due spettacolari XK 120, una OTS 1951 nello splendido colore argento e una nera FHC 1952 oltre a una bellissima E-Type coupé bianca. Altra presenza di spicco nell’elenco partenti, una Dino 206 GT in uno splendido metallizzato blu e tornando indietro nel tempo, una splendida oldtimer Fiat 508 spider datata 1940

Moltissime le Lancia Fulvia e Porsche 356 e come sempre nutrito il battaglione di Alfa Romeo, tra Giulia, GT Junior e GTV in una giornata di festa baciata da un timido sole primaverile che ha fatto capolino a fine evento.  Insomma, un successo in attesa dell’edizione 2020.

 

Qui la nostra fotogallery!

« 1 di 3 »
<b>Stefano Ricci Heritage Trophy</b>

Stefano Ricci Heritage Trophy

Sabato 8 e domenica 9 settembre Firenze ospiterà lo Stefano Ricci Heritage Trophy

Palazzo Pitti e la magia delle auto storiche

Stefano Ricci Heritage Trophy
Stefano Ricci Heritage Trophy

Con il patrocinio della casa di moda Stefano Ricci, Firenze e palazzo Pitti tornano ad ospitare un concorso d’eleganza. Dopo le due edizioni del “Alla Corte dei Medici”, quest’anno grazie alla collaborazione della maison fiorentina, l’evento si arricchisce  con una nuova formula.

Verranno esposte 40 vetture distinte in due categorie: Eleganza, con vetture del calibro di Lancia Astura, Talbot-Lago, Alfa 6C Villa d’Este e Lamborghini Miura e categoria Sport con vetture che hanno parteciapto alle Mille Miglia agonistiche. Tra queste Ferrari 250 MM, 166MM e 500 Mondial Spider e Fiat 8V.

Tra le categorie verranno decretate le due “Best of” che verranno premiate nell’annuale evento benefico Celebrity Fight Night promosso dalla fondazione Andrea Bocelli e da Mohamed Alì Parkinson Center.

 

 

<b>The Elegance of Speed – Mostra fotografica a Firenze</b>

The Elegance of Speed – Mostra fotografica a Firenze

The Elegance of Speed è la mostra fotografica dello storico Archivio Locchi di Firenze che vuole celebrare la velocità e le prime gare automobilistiche svolte in Toscana, agli albori delle corse su strada.

90 scatti in tre sezioni dedicate

La mostra, dall’11 giugno al 16 settembre, si compone di 3 sezioni distinte: la prima dedicata espressamente alle competizioni toscane, territorio privilegiato che ancora oggi affascina per percorsi e paesaggi, tra cui il Circuito del Mugello, la Coppa della Consuma, il Circuito delle Cascine e la Firenze-Fiesole, gare che vengono riproposte in questi anni come rievocazioni storiche per la gioia di tutti gli appassionati.

La seconda sezione si concentra sulle monografie dei piloti, con in primo piano caschi e tute, le armature dei piloti. In primo piano il “Nivola” Tazio Nuvolari, ma anche Marzotto e Trossi.

La terza sezione, si concentra sulle carrozzerie e sulle linee del tempo, con le rare immagini del primo Concorso d’Eleganza al Giardino di Boboli datato 1948, evidenziando ancora una volta come  l’Italia sia la culla dello stile e dell’eleganza non solo nella moda ma in tutto quello che possiamo descrivere come “bellezza”.

Una mostra da non perdere per gli amanti delle auto e della storia

Informazioni

La mostra, diretta da Alessandra Griffo e curata da Alessandro Bruni, Erika Ghilardi e Matteo Parigi Bini è visitabile a Palazzo Pitti-Andito degli Angiolini dal 12 giugno al 16 settembre dal martedì alla domenica 8.15-18.50. Si accede alla mostra con il biglietto di accesso a Palazzo Pitti

<b>Asta Pandolfini: luci, ombre e conferme</b>

Asta Pandolfini: luci, ombre e conferme

I risultati dell’asta Pandolfini del 29 maggio confermano le tendenze con molti lotti non assegnati nel gran caldo di villa la Massa in Firenze.

BMW a metà: niente Batmobile, venduta la roadster anni ’30

BMW 327/28 - 1938
BMW 327/28 – 1938

Molte delle vetture più attese hanno deluso le aspettative. Nessun compratore per le italiane Lancia Aprilia Cabriolet (1939) (lotto 6 – telaio 39-3750) e per la singolare Fiat 1100 TV Pininfarina (lotto 18 – telaio 168695).

Anche l’unica e principale auto moderna dell’asta, una splendida Alfa Romeo 8C Competizione, non è riuscita ad ottenere un’offerta degna del suo valore e blasone.

Si è invece diviso il destino delle due favolose BMW offerte. Mentre la BatMobile,  BMW E9 3.0 CSL (lotto 21 – telaio 2275484) non ha trovato un compratore, miglior sorte ha avuto la sorella maggiore, la splendida roadster BMW 327/28 1938, (lotto 22 – telaio 74301) assegnata in sala per 200.000 euro.

Questi i principali riscontri visti in sala, in attesa delle comunicazioni ufficiali di Pandolfini, con un discreto numero di appassionati accorsi, ma con pochi reali compratori.

 

 

 

<b>Asta Pandolfini: Le auto classiche a Firenze</b>

Asta Pandolfini: Le auto classiche a Firenze

Torna la casa d’aste Pandolfini con la sua seconda asta di auto classiche. Appuntamento per il 29 maggio ore 17.30 presso Villa la Massa, Firenze. Sarà interessante in questa occasione, valutare gli strascichi dell’intervento del Ministero dei Beni Culturali che tanto ha generato scalpore all’asta Bolaffi di settimana scorsa.

Vediamo i lotti presenti all’asta di oggi.

Aprilia Cabrio, Fiat 1100 TV da Mille Miglia e una doppietta BMW

Sono 31 i lotti messi all’incanto da Pandolfini, con proposte eclettiche.

La prima segnalazione è per una regina d’eleganza, una splendida Lancia Aprilia Cabriolet (1939) (lotto 6 – telaio 39-3750). Vettura molto bella nella sua colorazione bordeaux viene stimata tra i 150.000 e i 200.000

Altra vettura italiana, già protagonista nelle rievocazioni Mille Miglia, una splendida Fiat 1100 TV Pininfarina 1955 (lotto 18 – telaio 168695). Proposta nella sua singolare colorazione acqua marina, questa vettura, su una produzione totale di circa 700 esemplari, viene stimata anche in questo caso a 150.000-200.000.

Spostandoci fuori confini, di assoluto pregio la “doppietta” BMW all’incanto. Una splendida e singolare youngtimer e una storica cabriolet sovrana: la BMW E9 3.0 CSL “BatMobile” (lotto 21 – telaio 2275484) è una delle 167 vetture allestite da BMW come versioni alleggerite delle originali CSL originariamente pensata per le corse. Carrozzeria alleggerita e il caratteristico alettone deportante posteriore la rendono immediatamente riconoscibile. Stima 250.000-300.000. La sorella maggiore è una splendida cabrio. Una BMW 327/28 1938, (lotto 22 – telaio 74301) versione potenziata delle 327 prodotta in 569 esemplari. Stupenda cabriolet anteguerra nella sua livrea nero/panna viene stimata 250.000-300.000

Le altre: Una singolare Siata, splendida spider Jaguar e una deliziosa svedese

Tra le altre proposte, molto singolare la Siata 1500 dal 1962 (lotto 13 – telaio 108103) coupè su meccanica Fiat (quotazione 20.000-30.000 euro), veramente bellissima la Jaguar XK 140 DHC del 1961 (lotto 14 – telaio S817705), in tipico color verde inglese e interno beige (stima 85-120.000 euro) e infine una deliziosa Saab 96 con motore due tempi, originaria della Svezia e importata in Italia dalla sua proprietaria trasferitasi nel bel paese (lotto 16 – telaio 227020). Anno 1964 viene stimata a circa 10.000 euro

 

 

 

 

<b>Auto d’Epoca a scopo benefico a Firenze: la Befana del Vigile Urbano 2018</b>

Auto d’Epoca a scopo benefico a Firenze: la Befana del Vigile Urbano 2018

Si è rinnovata il 6 gennaio per la Festa dell’Epifania, la tradizionale rievocazione della “Befana del vigile urbano” organizzata dal CAMET – Club Auto e Moto d’Epoca Toscano in collaborazione con la Polizia Municipale di Firenze.

ASA 1000 GT
ASA 1000 GT

Era tradizione diffusa in molte città, nel giorno dell’Epifania, di omaggiare con doni le famiglie meno abbienti depositando gli oggetti ai piedi delle pedane dei vigili urbani. Una tradizione scomparsa negli anni ’60 ma rievocata, ormai da più di 20 anni dai soci CAMET.

La manifestazione, con partenza dal Piazzale delle Cascine ha portato la carovana delle vetture presso 3 pedane su cui erano presenti gli addetti della Polizia Municipale di Firenze vestiti per l’occasione nella livrea storica, dispensando doni.

Il corteo CAMET (che ha eseguito un’importante donazione all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze.) si è poi diretto in Piazza della Repubblica per l’arrivo della Befana, per l’occasione a bordo di una bellissima Triumph Herald 1200 del 1963.

Triumph Herald 1200
Triumph Herald 1200

Per gli appassionati, erano presenti molti modelli, tra cui interessantissime vetture anni 60.
Da segnalare una splendida Lancia Aurelia B20 GT in livrea bicolore, una Alfa Romeo 2000 Spider (1961) e una ASA 1000 GT (la “Ferrarina”) oltre ad una inconsueta OSI 1200S Spider

Qui le nostre foto dalla partenza del Piazzale delle Cascine in Firenze

« 1 di 3 »

 

 

 

<b>Asta Galleria Pananti a Firenze</b>

Asta Galleria Pananti a Firenze

E’ il giorno del secondo evento della settimana delle aste di auto classiche a Firenze. Dopo il buon successo dell’asta Pandolfini, è la volta della Galleria Pananti, che nella cornice dell’Ippodromo del Visarno a Firenze, mette all’incanto 32 interessanti lotti

Da segnalare una splendida Ferrari 512 BB, una Fiat 509 SM (stimata 120.000 euro) e due Maserati Mexico 4.2, una in versione restaurata (stima 90.000-100.000 euro), l’altra da restauro completo.

Ecco le immagini di alcune delle vetture proposte da Pananti. Asta prevista per il 29 Settembre ore 16.00

« 1 di 2 »
<b>Asta Pandolfini – Le vetture in esposizione</b>

Asta Pandolfini – Le vetture in esposizione

Siamo andati a curiosare tra le proposte Pandolfini per l’asta del 27 Settembre a Villa La Massa (Fi), ore 17.00

Dalla Alfa Romeo ex-D’Annunzio ad alcune Ferrari di pregio, presenti interessanti Jaguar e Rolls-Royce anni ’80 (prelaventemente RHD). Molto bella la ISO Rivolta 300GT.

Indubbiamente un’asta eclettica con proposte veramente variegate

Il catalogo è disponibile qui

Ecco la nostra fotogallery

« 1 di 2 »