Fiat 1100 TV Coupé Ghia

Fiat 1100 TV Coupé Ghia

La Fiat 1100 TV Coupé Ghia non lascia indifferenti.

Non solo per la bellezza delle forme, ma anche per la storia (in parte oscura) e per la simbologia.

L’epopea dei grandi carrozzieri Italiani

Un periodo irripetibile, di rinascita dalla seconda guerra mondiale, con un fermento umano e tecnologico che mai si è più manifestato in Italia.

La nascita delle fuoriserie ha due protagonisti fondamentali: i grandi carrozzieri Italiani (tra i tanti Vignale, Ghia e ovviamente Pininfarina) e le stesse case automobilistiche Italiane, interessate a regalare ai propri clienti quel “qualcosa in più” per distinguersi dalla ormai nascente motorizzazione di massa.

Fiat 1100 Coupé Ghia - Posteriore
Fiat 1100 Coupé Ghia – Posteriore

E’ in questo contesto che, a metà degli anni 50 nasce questa meravigliosa e rara vettura.

La Fiat 1100 TV Coupé Carrozzeria Ghia.

Fiat 1100 Coupé Ghia - Anteriore
Fiat 1100 Coupé Ghia – Anteriore

Raro incontrarne una visto che si parla di una produzione limitatissima, di appena 6 vetture.

Inutile cercarne in rete, l’unica vera gemella  che mi è capitato di vedere è un modello di color azzurro attualmente in Portogallo. Con molta reverenza mi sono approcciato a questo modello, nella completa tranquillità del proprietario che me l’ha concessa per una mattinata.

La fuoriserie non urlata

Ottimo esempio di equilibrio tra l’eleganza, indubbiamente necessaria su una fuoriserie, e sportività, quest’auto esprime un’eleganza appunto non urlata, dettata unicamente da un disegno riuscito.

La grande griglia ovoidale frontale (forse una premonizione di quello che sarebbe stato il futuro del glorioso marchio Ghia, finito, non senza rimpianti, nelle mani del colosso Ford) conferisce al frontale un’aspetto importante senza alterarne le proporzioni, che sono comunque quelle di una piccola coupé.

Fiat 1100 Coupé Ghia - Linea
Fiat 1100 Coupé Ghia – Linea

Splendido il raccordo del padiglione posteriore, una delle zone più riuscite del modello, che termina il suo disegno in un accenno alle pinne posteriori, un must per modelli del periodo.

L’interno: semplicità ed eleganza

Fiat 1100 Coupé Ghia - Interni
Fiat 1100 Coupé Ghia – Interni

Lo spirito del corpo vettura si ritrova anche all’interno dove viene ripreso l’accostamento del bicolore esterno abbinandolo ad un interno di velluto beige sobrio ed elegante.

Fiat 1100 Coupé Ghia - Logo Ghia Pannello Porta
Fiat 1100 Coupé Ghia – Logo Ghia Pannello Porta

Il volante Franco Conti primeggia in un interno accogliente anche se piuttosto compatto. Bellissima la finitura della fiancata con il listello cromato superiore ad incorniciare il logo Ghia. Finezze da fuoriserie.

Storia oscura e pepe sotto al cofano

L’acquisizione da parte di Ford della carrozzeria Ghia ha avuto come effetto collaterale la perdita di gran parte della documentazione relativa alle vetture, soprattutto le fuoriserie.

Motivo per cui anche l’attuale proprietario ha avuto più di un grattacapo a rintracciare la storia corretta di questa vettura.

Fiat 1100 Coupé Ghia - Motore
Fiat 1100 Coupé Ghia – Motore

Sotto al cofano non troviamo il motore 1100, ma un’unità ben più sportiva. Si tratta infatti di un propulsore 1500cc bialbero OSCA la stessa utilizzata a partire dal 1959 sulle Cabriolet Pininfarina.

Evidente che questo trapianto è stato eseguito più avanti nella storia della vettura (datata 1954). Sicuramente una rinuncia sul piano dell’originalità ma un trapianto che può essere considerato in linea con lo stile della vettura.

Un periodo irripetibile

Una vettura che fa sognare, non solo perché estremamente elegante, ma perché fa pensare a quello che rappresentava (e tutt’ora rappresenta) lo stile Italiano.

Fiat 1100 Coupé Ghia - Posteriore
Fiat 1100 Coupé Ghia – Posteriore

Capaci di grandi cose quando lavoriamo in sinergia. Un ricordo di quel passato, ma anche, implicitamente, un augurio per la nostra piccola grande Nazione