Targa AC Bologna. Il ritorno della regolarità

Targa AC Bologna. Il ritorno della regolarità

Suggestivo e impegnativo. L’ottava edizione della Targa AC organizzata dall’Automobile Club Bologna ha regalato un percorso splendido tra le colline bolognesi.

Fiat 508C Balilla Coppa d'Oro - Loperfido-Calosi
Fiat 508C Balilla Coppa d’Oro – Loperfido-Calosi

La partenza

La vetrina dell’Admiral Park Hotel con il suo parcheggio a sbalzo sulla collina attorno a Zola Pedrosa ha fatto da cornice al parco partenti, nobilitato dalla coppia di Fiat Balilla Coppa d’Oro (nel classico rosso una, in un bellissimo nero l’altra) che hanno fatto poi la parte del leone nella gara di regolarià.

Lancia Fulvia 3 - La Fortezza-Carturan
Lancia Fulvia 3 – La Fortezza-Carturan

Oltre alle due vetture torinesi, splendida la Lancia Aurelia B20 GT guidata dalla coppia Valente-Magaraggia e degna di nota la MG A FHC nera portata in gara da Gasbarri-Giorgi. Nutrita la compagine di Porsche con un bel gruppo di 356 in gara.

I risultati

Fiat 508C Balilla - Turelli-Turelli
Fiat 508C Balilla – Turelli-Turelli

Le vetture torinesi si sono rivelate particolarmente efficaci e hanno permesso agli equipaggi in gara, chiamati ad una delle prime prove post-Covid di ben figurare. Il successo è infatti andato alla Coppa d’Oro rossa, guidata dalla coppia Turelli-Turelli con al secondo posto la Lancia Aprilia di Fontanella- Covelli e al terzo gradino del podio Lo Perfido -Calosi con la seconda 508 Coppa d’Oro

La fotogallery dell’evento, nelle nostre foto

Ordina per
« 1 di 3 »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *